L’Avaro commedia in due atti di Molière

Regia: Aurelio Ballerini


Scritto nel 1668, “l’Avaro” è la ventiseiesima commedia di Molière, pseudonimo di Jean-Baptiste Poquelin, commediografo e attore francese del XVII° sec; tradizionale nella struttura e nella vicenda,
questa commedia vive essenzialmente sull’avarizia divenuta proverbiale, ma che si distacca dai tradizionali avari di teatro, morbosamente legati al materiale possesso del danaro e al contatto fisico con l’oro, per una sua più moderna tendenza a mettere a frutto il proprio danaro, a farlo circolare, a rischiare pur di averne un utile. La commedia si muove tra i poli estremi di una interpretazione farsesca e di una lettura aperta alle suggestioni drammatiche di un personaggio che la febbre dell’oro condanna ad una spietata solitudine

A Venezia la dama Checchina, figlia di Paron Toni, deve sposarsi con l'amante Beppo. Tuttavia i parenti invitati non sono tutti di nobile stirpe, ad esempio gran parte di quelli di Beppo sono molto poveri e durante la cerimonia nuziale accade che tutti gli invitati lasciano dopo un duro litigio la scena.

Solo i due coniugi, il padre e il mercante Pantalone rimangono alla festa, senza badarci molto. Ma dopo qualche tempo succede che alcuni pettegolezzi insinuati da Donna Sgualda e Catte, due parenti degli sposi, cominciano a gravare sulla felicità coniugale di Checchina e Beppo: pare che secondo alcuni la ragazza non sia la vera figlia di Paron Toni, ma una semplice poveraccia.

I due cercano di cavarsi dall'impiccio anche facendosi aiutare dal genitore, da Pantalone a da alcuni servi ma i pettegolezzi e le malelingue aumentano fino all'esito finale.

In scena: 

Arpagone

Aurelio Ballerini

Cleante, suo figlio

Andrea Granata

Elisa, sua figlia

Chiara Bellingardi

Valerio,

Intendente  di Arpagone

Alfredo Vassena

Marianna,

Innamorata di Cleante

Ambra Khelfi

Anselmo,

Padre di Valerio e Marianna

Tino Fumagalli

Frosina, faccendiera

Chiara Tavola

Mastro Simone,

Mediatore

Matteo Possenti

Mastro Giacomo,

Cuoco e cocchiere di Arpagone

Pietro Ticozzi

Freccia,

Valletto di Cleante

Nadia Paggi

 

Fiordavena

Stefania Aldè

Commissario

Marco Barozzi

Vallette

Arianna e Paola Riva

Aiutanti di scena

Maria Teresa Crippa

Ottavio Mangola

 

 

Allegati:
Scarica questo file (Locandina l'avaro di Molière  gennaio 2011 -2012.pdf)L'Avaro[locandina]459 kB